DIY – Rivestire un armadio di stoffa

Ciao a tutti!

In questi giorni di fine estate, sto cercando di approfittare del fatto che Ricky possa “sfogarsi” all’ aperto per andare avanti nella trasformazione della mia lavanderia in craft room (da leggersi “la mia lavanderia comunica con il garage e la zona all’ aperto, così lavoro e butto un occhio al bimbo che si diverte a inzozzarsi a terra giocando con trenini / ruspe / tutto ciò che ha delle ruote”).

 In effetti era da un po’ che non ci mettevo mano, complice il fatto che ero strapresa nella creazione delle cosine per l’asilo del mio nano malefico.

E così mi sono decisa a tirare fuori i metri di stoffa comprati da Giesse Scampoli(sfondo bianco latte con poix grigio tortora, un affarone da 10€/mt per una lunghezza di 2.20!) per creare le tendine del mobiletto basso shabbato tempo fa e rivestire le ante dell’armadio (anch’esso sbiancato a dovere).

Se per le tende (semplicissime) ho seguito questo ottimo tutorial, non sono riuscita a trovarne uno adattissimo per rivestire le ante (l’unico che ho trovato è questo, anche se non precisissimo).

Così ho deciso di arrangiarmi da sola!! 🙂

So bene che non ho creato nulla di preciso e perfetto, ma per lo scopo che mi ero prefissata, sono super contenta del risultato ottenuto!

Per iniziare, ecco i materiali:

–        Due ante (le mie, L35xH178XP1)

–      Due striscioni di stoffa di circa 80×185 (ho aggiunto 10 cm circa per parte e son bastati, visto lo spessore di 1 cm dell’anta)

–        Due lastre di gommapiuma (spessore 0.5 cm) tagliate 34×176 (poco meno delle ante)

–        Due maniglie (prese all’Ikea)

–        Chiodini

–        Sparapunti

–        Martello

–        Avvitatore e viti

–        Un marito paziente

Vi mostro quindi come ho fatto:

1)      Prima di tutto, ho smontato ante, cerniere e maniglie 🙂

2)      Con un martello e dei chiodini, ho “fissato” la gommapiuma sulla facciata esterna dell’anta (pochi ma buoni, sopra, al centro e sotto). Non ho fatto delle foto ma è semplice da fare;

3)      Ho stirato ACCURATAMENTE (dopo averla lavata!) la stoffa per togliere il più possibile ogni piega dalla stessa (immaginate lo stato pietoso in cui era tutta piegata in mille!!);

4)      Aiutandomi con il divano (lungo abbastanza, altrimenti potete lavorare a terra facendo però attenzione che lo stesso sia lindo e brillante) ho posizionato la stoffa bella tirata a faccia in giù (rovescio verso l’alto), e ci ho poggiato sopra l’anta con la gommapiuma rivolta verso il basso, come da foto:

wpid-20130824_175537.jpg wpid-20130824_175524.jpg

5)      Ora. Immaginate di impacchettare un regalo di Natale. Lavorando sul lato lungo, ho risvoltato all’interno circa 13 cm di stoffa, fissandola con lo sparapunti (consiglio: tenete accanto a voi una riga in modo da mantenere sempre la stessa distanza nel risvolto!);

6)      Ho fatto la stessa cosa per il lato opposto, tirando la stoffa il più possibile, con la differenza che, prima di pinzare, ho fatto un piccolo “orlo” di un cm verso l’interno (mantenete una distanza di circa 15/20 cm da una graffetta all’altra, sarà sufficiente). Il risultato finale è stato questo:

wpid-20130824_181109.jpg

7)      Per il lato corto, vi mostro i passaggi fatti perché si capiscono di più con gli occhi che non le parole!

wpid-20130824_181121.jpgwpid-20130824_181212.jpg wpid-20130824_181346.jpg

8)      Una volta chiuso il nostro pacchettino, con la forbice ho tagliato a stella nei buchi dove ho successivamente inserito le cerniere:

wpid-20130824_182758.jpgwpid-20130824_193804.jpg

9)      Infine, grazie al mio amato maritino, ho attaccato le maniglie, che OVVIAMENTE erano più grandi di quelle precedenti! Ho quindi creato da zero (lavorando sulla parte interna dell’anta) con avvitatore e vite a punta gli spazi dove inserire le viti delle maniglie (questo perché quelle in dotazione non erano a punta ma piatte, tanto per complicarci la vita!!)

10)   E finalmente… ecco pronto tutto! In armonia con le tendine!! Sono così contenta!!

wpid-20130826_070148.jpgwpid-20130826_070142.jpgwpid-IMG-20130824-WA0001.jpg

Spero di essere stata d’aiuto con questo piccolo tutorial per chi ha voglia di creare un tocco particolare ad un elemento di arredo neutro o anonimo come quello da cui sono partita io!

Un abbraccio, prossimo progetto: sbiancare la nuova mensola, che altro non è che questa rastrelliera dell’Ikea!

A presto!

Ele.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...