Andalusia on the road – Itinerario di 8 giorni

Ciao a tutti!

Dopo un lungo silenzio dovuto quasi esclusivamente alla mancanza di tempo, finalmente ritorno!!

Oggi voglio raccontarvi il meravigioso viaggio appena concluso nelle meravigliose terre della Spagna del Sud, più precisamente l’ Andalusia.

Cominciamo!

Chi: Famiglia completa! Io, Diego e Ricky, 8 anni e mezzo

Dove: Andalusia

Come: Aereo Malaga A/R, noleggio auto per 9 giorni

Periodo: 04/05/2019 – 12/05/2019

Km percorsi: 2200km in auto, 100km a piedi

Clima: Caldo! Mediamente tra minime di 15 e massime fino a 30 gradi

Costi: Medi

Itinerario: Eccolo qua – Buona lettura!

Eleonora.

Annunci

XXI

In quel momento apparve la volpe.

– Buongiorno – disse la volpe.

– Buon giorno – rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno.

– Sono qui, – disse la voce – sotto il melo…

– Chi sei? – domandò il piccolo principe – Sei molto carino…

– Sono una volpe – disse la volpe.

– Vieni a giocare con me, – le propose il piccolo principe – sono così triste…

– Non posso giocare con te, – disse la volpe – non sono addomesticata.

– Ah! scusa – fece il piccolo principe.

Ma dopo un momento di riflessione soggiunse:

– Che cosa vuol dire “addomesticare“?

– Non sei di queste parti, tu, – disse la volpe – che cosa cerchi?
– Cerco gli uomini – disse il piccolo principe. – Che cosa vuol dire “addomesticare“?
– Gli uomini – disse la volpe – hanno i fucili e cacciano. È molto noioso! Allevano anche delle galline. È il loro solo interesse. Tu cerchi delle galline?
– No – disse il piccolo principe. – Cerco degli amici. Che cosa vuol dire “addomesticare“?
– È una cosa da molto dimenticata. Vuol dire “creare dei legami“…
– Creare dei legami?
– Certo – disse la volpe. – Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma
se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo.
– Comincio a capire – disse il piccolo principe – C’è un fiore… credo che mi abbia addomesticato…
– È possibile – disse la volpe. – Capita di tutto sulla Terra…
– Oh! non è sulla Terra – disse il piccolo principe.
La volpe sembrò perplessa: – Su un altro pianeta?
– Si.
– Ci sono dei cacciatori su questo pianeta?
– No.
– Questo mi interessa! E delle galline?
– No.
– Non c’è niente di perfetto – sospirò la volpe.
Ma la volpe ritornò alla sua idea:
– La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me. Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio, perciò. Ma se tu mi addomestichi, la mia vita
sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi fanno nascondere sottoterra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo,
dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color dell’oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il
grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…
La volpe tacque e guardo a lungo il piccolo principe:
– Per favore… addomesticami – disse.
– Volentieri, – rispose il piccolo principe – ma non ho molto tempo. Devo scoprire degli amici, e devo conoscere molte cose.
– Non si conoscono che le cose che si addomesticano – disse la volpe. – Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico, addomesticami!
– Che bisogna fare? – domandò il piccolo principe.
– Bisogna essere molto pazienti – rispose la volpe. – In principio tu ti siederai un pò lontano da me, così, nell’erba. Io ti guarderò con la coda dell’occhio e tu non dirai nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un pò più vicino…
Il piccolo principe ritornò l’indomani.
– Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora – disse la volpe. – Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell’ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno
le quattro, incomincerò ad agitarmi e a inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore… Ci vogliono riti.
– Che cos’è un rito? – disse il piccolo principe.
– Anche questa è una cosa da tempo dimenticata – disse la volpe. – È quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un’ora dalle altre ore. C’è un rito, per esempio, presso i miei cacciatori. Il giovedì ballano con le ragazze del villaggio. Allora il giovedì è un giorno meraviglioso! Io mi spingo sino alla vigna. Se i cacciatori ballassero in un giorno qualsiasi, i giorni si assomiglierebbero tutti, e non avrei mai vacanza.
Così il piccolo principe addomesticò la volpe. E quando l’ora della partenza fu vicina:
– Ah! – disse la volpe – … piangerò.
– La colpa è tua, – disse il piccolo principe – io non volevo farti del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi…
– È vero – disse la volpe.
– Ma piangerai! – disse il piccolo principe.
– È certo – disse la volpe.
– Ma allora che ci guadagni?
– Ci guadagno – disse la volpe – il colore del grano.
Poi soggiunse:
– Và a rivedere le rose. Capirai che la tua è unica al mondo. Quando ritornerai a dirmi addio, ti regalerò un segreto.
Il piccolo principe se ne andò a rivedere le rose.
– Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente – disse. – Nessuno vi ha addomesticato, e voi non avete addomesticato nessuno. Voi siete come era la mia volpe. Non era che una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fatto il mio amico e ora è per me unica al mondo.
E le rose erano a disagio.
– Voi siete belle, ma siete vuote – disse ancora. – Non si può morire per voi. Certamente, un qualsiasi passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, è più importante di tutte voi,perché è lei che ho innaffiata. Perché è lei che ho messa sotto la campana di vetro. Perché è lei che ho riparata col paravento. Perché su di lei ho ucciso i bruchi (salvo i due o tre per le farfalle). Perché è lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perché è la mia rosa.
E ritornò dalla volpe.
– Addio – disse.
– Addio – disse la volpe. – Ecco il mio segreto. È molto semplice: Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.
– L’essenziale è invisibile agli occhi – ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
– È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.
– È il tempo che ho perduto per la mia rosa… – sussurrò il piccolo principe per ricordarselo.
E, riverso sull’erba, pianse.
– Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…
– Io sono responsabile della mia rosa… – ripetè il piccolo principe per ricordarselo.

Il Piccolo Principe

Gita fuori porta – Acquario di Genova e Langhe

Erano anni che volevamo portare Ricky a visitare l’acquario di Genova, e finalmente ci siamo riusciti!

Approfittando dei punti Esselunga, abbiamo preso i biglietti e siamo andati in un tranquillo sabato mattina di metà ottobre. Dopo una breve colazione a Pegli in ottima compagnia, siamo arrivati molto presto – scelta azzaccatissima perchè eravamo massimo 10 persone all’interno.

Per tutte le info: https://www.acquariodigenova.it/info/

Terminata la gita a fine mattinata, ci siamo poi spostati nel nostro posto “autunnale” del cuore: Le Langhe.

Da Wikipedia

 

UNESCO white logo.svg Bene protetto dall’UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell’umanità
Paesaggio vitivinicolo del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato
(ENThe Vineyard Landscape of Piedmont: Langhe-Roero and Monferrato
Langhe.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iii) (v)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2014
Scheda UNESCO (ENScheda
(FRScheda
Langhe
Langhe (in italiano)
Langa (in lingua piemontese)
View of Langhe from La Morra.JPG
Stati Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Territorio comuni della provincia di Cuneo e della provincia di Asti
Capoluogo Alba
Lingue italianopiemontese
Map of Langhe.gif

Mappa delle Langhe all’interno delle province di Asti e Cuneo

Le Langhe (Langa in piemontese) sono una regione storica del Piemonte, situata a cavallo delle province di Cuneo e Asti, confinante con altre regioni storiche del Piemonte, ossia il Monferrato e il Roero, e costituita da un esteso sistema collinare definito dal corso dei fiumi TanaroBelboBormida di Millesimo e Bormida di Spigno. Essa si può suddividere in:

  • Bassa Langa: zona compresa fra il Tanaro a nord e il Belbo a sud, con quote genericamente inferiori ai 600 m; è la zona dell’Albese, dei vini e del tartufo (rinomato il bianco di Alba).
  • Alta Langa: è la zona al confine con la Liguria, con quote massime sui 750 m e un picco di 896 m nel comune di Mombarcaro; qui dominano i boschi e la coltivazione della pregiata varietà di nocciole “tonda gentile delle Langhe”.
  • Langa Astigiana: zona nel sud della provincia di Asti, con Canelli a nord e il fiume Bormida di Spigno ad est, con un picco di 851 m nel comune di Serole.

D’estate, sono perfette per una fuga in agriturismo, magari con una bella piscina.

Ma in autunno danno davvero il meglio, grazie al foliage ed alle mille sfumature che le vigne assumono.

Come in ogni posto del cuore, ci sono anche persone del cuore.

Se non sapete dove andare (e un po’ mi spiace dirvelo perché è come svelare un segreto che vorrei tanto tenere per me!), vi consiglio vivamente l’ Agriturismo Tenuta San Giuseppe.

E’ uno di quei posti di cui ti innamori al primo incontro. In mezzo al nulla, in cima ad una collina, immerso nelle vigne, scaldato dal calore della pietra e ricco di profumi stagionali come il tartufo, l’uva, la vera essenza del Piemonte e delle Langhe.

Ad accogliervi ci sono Alessandro e Giulia, due persone deliziose ed attente, sempre sorridenti, gentili e ottimi conoscitori del loro territorio, dai vini ai formaggi, dai luoghi da visitare alle birre artigianali (la mia passione!).

Un luogo perfetto per i bambini, che potranno correre tra le vigne e giocare in compagnia di cani educatissimi ed abituati alla loro presenza.

Infine, il cibo: come a casa. Il formaggio e la carne che provengono da aziende familiari, nocciole in ogni forma, tartufo bianco durante la stagione autunnale, biscotti fatti in casa, prodotti delle aziende della zona, in vero mood Km0.

Insomma, un paradiso per chi ama la tranquillità, la gentilezza e l’umiltà di chi ama ancora la sua terra con entusiasmo e passione.

Alla prossima!

Eleonora

Cornovaglia, Devon e Dorset – Itinerario di 8 giorni

Ciao a tutti

mentre fuori inizia a fare seriamente freddo e, quindi, mi dedico qualche momento per pianificare il nostro prossimo viaggio on the road, mi rendo conto di quanto poco tempo mi rimane da dedicare all’aggiornamento del mio blog!!

E così ripenso che non ho dedicato nemmeno un secondo ai meravigliosi viaggi fatti quest’ anno!

E quindi… eccomi qua a condividere il primo! 🙂

Non si tratta di un vero e proprio racconto di viaggio, ma una condivisione degli appunti che avevo preso e dell’itinerario seguito, per essere utile a chi vuole intraprendere lo stesso percorso 🙂

Cominciamo!

Dove: South England – da Londra a Londra, passando per i Cotswold, la Cornovaglia, Dorset e Devon

Come: Aereo a/r per Gatwick, noleggio auto per 8 giorni

Periodo: giugno 2017 – 8 giorni, da domenica a domenica

Clima: Sulla carta, temperature medie di circa 15/17 gradi e tanto vento. Per esperienza, abbiamo fortunatamente scelto la settimana più calda dell’ anno, con minime di 22 gradi e toccando picchi di 30 gradi, senza un minimo di vento! Pertanto, vestitevi a cipolla e portatevi dietro di tutto!

Costi: Alti. In 3, circa 2.500€. I voli per Londra si trovano a poco, ma pernottare in queste zone è abbastanza caro, per non parlare dei costi di ingresso ai siti, parcheggi vari (SEMPRE a pagamento). Auto e benzina nella norma.

D 11/6 – The Cotswolds – Volo ore 7.35 – arrivo 8.30 locali

Gatwick > Bibury (Arlington Row)        1 h 54 min (107 mi) 

If you are visiting Bibury for the first time then you may be wondering where you can park your car. There is a limited amount of free roadside parking available on “The Street” and a small free car park opposite Bibury Trout Farm which now has two dedicated coach spaces. Out of season visitors to Bibury won’t have a problem parking, but visitors in the height of the season may have to wait for a vacant space at peak times.

Bibury > Castle Comb                 52 min (30,6 mi) 

There is a free public cark park at the top of the hill provided for visitors to the village. Although it is a little way to walk down the hill to the old village, it is a pleasent stroll under the trees and there is much to see on the way. There is limited parking on the hill itself, those who choose to risk the double yellow lines on the hill or in the village will be disappointed to hear that traffic wardens are a common sight even in rural areas such as this.

Castle Combe > Bath                   30 min (12,8 mi)

Pernottamento: Holiday Inn Express Bath,Lower Bristol Road, Brougham Hayes, North East Somerset, Bath

L 12/6 – Exmoor & North Devon (305 mi circa)

Bath (albergo) > Valley of the Rocks (2h30) http://www.southwestcoastpath.org.uk/walksdb/247/

Arrivo verso le 11. Parcheggio: Andare Avanti fino al parcheggio più in alto al Cricket Club – camminata di 1h circa

Car park charges apply all year, 10am – 6pm. On street parking is free during the winter (November – Good Friday).

All Car Parks are Pay & Display. Hourly or day tickets can be purchased from machines. Lynton & Lynmouth 4 day & weekly Car parking tickets can be purchased from the Lynton Tourist Information Centre open Mon-Sat 10.00 – 17.00 (Winter 10.00 – 15.00) and Sundays 10.00 – 14.00. Tickets can be purchased before arrival at an additional cost of £1.00 to cover postage and card transactions.

Valley of the Rocks> Mouth mill Beach & Blackchurch Rock (1h20)

Brownsham National Trust Car Park – EX39 6AN  Brownsham Car Park

Distance: 4km
Duration: 2 hours
Walk grade: Moderate
Beach access: Easy
Directions: Head south out of Bideford on the A39 and, just after the Clovelly roundabout, take the right turn on the bend, signposted Hartland and Lighthouse. Turn right at the first turning to the lighthouse. Turn right twice more and you will arrive at Brownsham car park.

1 Come out of the car park on the far left and take the path that leads towards the woods. Go through the gate and into the trees, taking the path on your right. Follow this path for five minutes or so, then turn left onto a path that takes you down to a stream. Cross the footbridge, then turn right.

2 After another five minutes of walking, take the right-hand fork of the path downhill to the Coast Path. Turn right on to the Coast Path and follow it over the headland. Just after you exit another wood, turn left onto a track. This will take you down to Mouthmill Beach.

3 To continue with our suggested route, take the track from the beach up through Brownsham Wood, passing the track you came down on. When this joins another track, bear right, keeping the stream on your left. Continue along this track, and turn right on to another track at the top of the hill.

4 Walk through Lower Brownsham Farm, turn left onto a lane and then right into the car park

Andare a Clovelly e visitare il Borgo (12 min di auto) 

Clovelly  > Albergo (50 min)

Pernottamento: zona Tremail, Inghilterra PL32, Regno Unito via Air BnB

Ma 13/6 NEWQUAY AND THE NORTH COAST

Tintangel & Merlin’s Cave + Bossiney Heaven Beach

Visita a Tintagel Castle + Merlin’s Cave, St Nectans Glen + Bossiney Beach – p198

Per orari / costi http://www.english-heritage.org.uk/visit/places/tintagel-castle/prices-and-opening-times

Tintangel > Port Isaac (PRANZARE) – 22 min

Port Isaac > Trebetherick Church – 18 min

Trebetherick > COSTA (soste per foto) – Treyarnon Bay 40 min / Bedruthan Steps 10 min / Mawgan Porth 7 min

Pernottamento: via Air bnb Perranporth (30 min), zona Perranporth

Me 14/6 – WEST CORNWALL – Penwith Peninsula & Land’s End

St Ives – 35 min

Trenwith Car Park, Saint Ives TR26 1DD, Regno Unito. Giro di un’oretta a Saint Ives, visitare centro, Tate St Ives (zona artisti) e The Island e la Cappella di St Nicholas. Volendo fanno giri in barca.

Mên-an-Tol, Penzance TR20 8NU, Regno Unito – 30 min

This iconic and highly photogenic site is one of the best known megalithic structures in Britain. The name Men-an-Tol means simply ‘holed stone’ and despite having been considered a significant and popular monument from a very early date, its true purpose remains a mystery.

Sennen Cove Harbour Car Park, Sennen Cove, Penzance TR19 7DA, Regno Unito – 30 min

Da qui, volendo, si può andare anche a piedi fino a Land’s End (30 minuti a piedi) e fino a Nanjizel Beach (altri 30 minuti).

Land’s End Visitors Centre, Sennen, Penzance TR19 7AA, Regno Unito – 8 min + camminata 1h30 circa

The Minack Theatre, Porthcurno, Penzance TR19 6JU, Regno Unito – 10 min

Se vogliamo aumentare la strada di 15 minuti fare merenda a Mousehole presso il The Rock Pool Cafe, The Parade, Mousehole, Penzance TR19 6PT, Regno Unito, con vista mare

Pernottamento: Wheal Rodney Holiday Lodges,  Gwallon Lane, Marazion, TR17 0HL (33 min)

L’albergo si trova vicino a St Michael’s Mount – cena vista monte bellissima, con tramonto annesso!

G 15/6 SOUTH CORNWALL –  The Lizard Peninsula & The Gardens

Kynance Cove (45 min)

Cadgwith (15 min)

Durgan and Glendurgan Gardens (40 min) https://www.nationaltrust.org.uk/glendurgan-garden – orario 10:30 – 17:30 Mawnan Smith, near Falmouth, Cornwall, TR11 5JZ – price £22.50 all family!

Lost Gardens of Heligan (52 min) – prezzi £14.50 adulti e £6.50 bambini oltre 5 anni – 10am-6pm last ticket 4.30pm – GPS ref: 050°17′ 16.02″N 004°48′ 51.73″ W

Pernottamento: Ashby Villa 47 Fore Street Tregony, Truro, TR2 5RW, Regno Unito (13 min)

V16/6 – EAST CORNWALL & SOUTH DORSET – Dartmoor and The Jurassic Coast

Visita Eden Project al mattino (25m) n.b. COMPRARE BIGLIETTI ONLINE 20 GG PRIMA PER GODERE DELLO SCONTO

Visitare Lulworth Cove (15 min in auto) e Durdle Door (distano 20 min a piedi, ma noi l’abbiamo raggiunto in auto)

These natural wonders are very popular with tourists and can get very busy in the middle of the day. There is plenty of parking but even so, the best time to see them is at dawn or dusk with the sun just creeping along the horizon.

The walk from the Cove to Durdle Door is quite challenging especially for children or those of advanced years. The car park accessed through the holiday village at Durdle Door is much more convenient and will encourage you to walk further along the cliff top in the direction of Weymouth.

Pernottamento (15 minuti) presso The Black dog Inn – 50 Main Street, Dorchester, DT2 8ES, Regno Unito

S 17/6 – The White Cliffs of Dover – o meglio… le Seven Sisters! 

Partenza per raggiungere Seven Sisters (2h) / Beachy Head 10 min (A PIEDI)

Il resto della giornata lo abbiamo passato a casa di amici nel Kent 🙂

Pernottamento: AIR BNB vicino a Outwood – 1 h

D 18/6 – Back to Italy 😦

Aeroporto a 15 min da albergo – Lasciare auto entro 9.15 – volo alle 12.10